La settimana sindacale confederale dal 14 al 18 GENNAIO 2013

ugge-paolo-cnelGoverno e categoria

In questo periodo di attività limitata un passo avanti significativo è stato compiuto con la firma da parte del ministro Ciaccia del decreto di ripartizione delle risorse destinate al settore del trasporto per l’anno in corso. Il decreto a firma congiunta con il dicastero dell’economia è ora al ministero dell’ economia per il necessario concerto del ministro Grilli.
La federazione ha già provveduto ad attivarsi in merito per sensibilizzare il ministro competente per una rapida sottoscrizione. In momenti di difficoltà come quelli che le imprese stanno vivendo poter disporre delle risorse in tempi rapidi sarebbe certamente una cosa buona.
Non si registrano segnali per quanto riguarda il pronunciamento del Tar del Lazio sulla vicenda dei costi della sicurezza. Anche la circolare congiunta sulle disposizioni relative ai controlli non è stata ancora emanata.
Intanto le forze politiche si predispongono alla competizione elettorale e già si registrano i primi contatti per ottenere consensi, anche attraverso offerte di candidature. Ricordo quanto sia invece necessario che la condivisione avvenga sui contenuti della politica dei trasporti. La Fai ha sempre avuto come obiettivo la tutela del settore. Per questo è indispensabile evitare posizioni, anche locali, che in qualche modo ci accomunino ideologicamente e aprioristicamente a forze politiche. Per noi contano gli interessi della categoria che cerchiamo di difendere sempre con la schiena diritta.
Noi dovremo limitarci a segnalare, con la necessaria precisione, quelle forze politiche che in modo esplicito si impegneranno a sostenere i nostri argomenti. E’ un dovere che abbiamo di fronte alla categoria che ha il diritto di sapere quali tra le forze politiche è convinto sostenitore di una politica economica che tenga in considerazione le esigenze delle imprese che rappresentiamo.
Nessuno dovrà poter accusarci di aver fornito delle indicazioni solo per simpatie personali. Chi ha scelto di rappresentare una categoria deve avere ben presente tale vincolo.

L’Unatras riunisce la Presidenza e trova posizioni comuni

Qualcuno ci aveva sperato e forse, anche per incomprensioni e poca conoscenza delle questioni che riguardano il settore, il clima sembrava volgere al negativo nei rapporti tra le federazioni che sono parte dell’Unatras. Così non è stato. È stata invece la volontà di rappresentare gli interessi della categoria che alla fine ha avuto il sopravvento.
La Presidenza Unatras ha elaborato alcune proposte di iniziative per tutelare al meglio gli interessi delle imprese, a partire dalla richiesta sui costi incomprimibili della sicurezza, che verranno inserite nel documento, che unitariamente Rete Imprese Italia presenterà in occasione della manifestazione indetta per il giorno 28 gennaio.
Evidenziare le difficoltà nelle quali si trovano le imprese, causa scelte politiche non adeguate a favorire condizioni di sviluppo, ed a far conoscere le proprie proposte è una esigenza che accomuna tutto il mondo delle piccole e medie imprese.
Speriamo che con questa ulteriore riconferma certe teorie bizzarre che attribuiscono la difesa dei costi alla sola Fai vengano a cessare. Il documento sottoscritto che riportiamo a parte dimostra come su tale aspetto vi sia condivisione nella difesa di un sistema che difenda il principio dei costi della sicurezza con l’obiettivo di favorire condizioni di maggior efficienza e competitività.
Una iniziativa unitaria è stata presa sul tema del blocco degli straordinari che rischia di generare problemi sulle revisioni presso le imprese. Tale decisione si è palesata, per ora, in alcune province del Nord e la presa di posizione dell’Unatras che è intervenuta con una appropriata segnalazione dovrebbe poster portare al superamento di tale difficoltà.
La Presidenza ha anche affrontato aspetti organizzativi che debbono essere rivisti e la questione del rinnovo del presidente, ormai in scadenza. L’Esecutivo convocato per il giorno 29 c.m si esprimerà sulle proposte definite in presidenza.

Il rinnovo del Ccnl

Ben due giornate di incontro si sono tenute in settimana che hanno consentito di approfondire le rispettive posizioni delle parti. Si spera che la consapevolezza delle difficoltà sia delle imprese ma anche degli stessi lavoratori induca a trovare in tempi rapidi soluzioni adeguate e compatibili.

La solita minestra

Ci è stato segnalato che è ripartita la polemica relativa a chi è più attrezzato a combattere i fenomeni malavitosi, purtroppo presenti nel nostro mondo.
Prendendo lo spunto di una situazione che ci riguarda altre realtà sono state rilanciate notizie che a definire stantie è poco. I temi sono sempre quelli e i toni anche. Non ci sentiamo toccati; ma che tristezza vedere che si debba ricorrere all’utilizzo di congetture che non provano nulla ma sono solo frutto di teoremi.
Fino ad oggi i tentativi di delegittimazione sono falliti in quanto i “si dice” o affermazioni su altre persone che riguardano pare siano state oggetto di produzione di prove. Chi è in possesso di prove faccia il proprio dovere e le produca alle autorità competenti non potremo che essergliene grati ci faremo coinvolgere in ogni iniziativa seria e frutto di prove per il buon nome della nostra realtà.

Venerdì il consiglio nazionale

I dirigenti della nostra federazione hanno compiuto un attento esame della situazione e valutato in modo positivo le iniziative decise dalla Confederazione e da Rete Imprese Italia.
Sono state definiti aspetti organizzativi riguardanti la celebrazione dell’anno della Fai ed assunto alcune decisioni sull’ingresso di associazioni sia nella federazione che nella Conftrasporto.

Alla prossima.

Paolo Uggè

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...