La settimana sindacale confederale dal 13 al 17 MAGGIO 2013

ugge-paolo-cnelSITUAZIONE GENERALE

Tre gli eventi che hanno dominato la settimana. L’incontro con le federazioni dell’autotrasporto con il neo Ministro Lupi, avvenuto martedì; il convegno sui trasporti di mercoledì 15, organizzato dalla Confcommercio nel corso del quale, alla presenza di molti operatori, dirigenti del ministero, e di rappresentanti politici ed esperti, è stato presentato il secondo manifesto confederale sui trasporti e la logistica. Era presente ed ha concluso i lavori il Ministro Maurizio Lupi.
Da ultimo, ma non ultimo, la decisione di sospendere l’avvio della liberalizzazione del cabotaggio prevista per il 2014.

GRAZIE A TUTTI

Un ringraziamento doveroso innanzitutto al presidente Confederale Carluccio Sangalli al quale si deve la presenza della presenza del Ministro. Superfluo evidenziare come la presenza del titolare del Dicastero dei Trasporti abbia attribuito grande rilevanza ai lavori del convegno.
Come lo scorso anno, con il Ministro Corrado Passera, anche in questa occasione la prima uscita ufficiale del Ministro è avvenuta in Confcommercio.
Un ringraziamento, non formale ma doveroso, ai relatori di livello. Dal professor Sebastiani, all’on. Silvia Velo, Vice Presidente del gruppo parlamentare del Pd e componente anche della Commissione Trasporti; dal presidente di Aiscat Fabrizio Palenzona, al responsabile del Dipartimento Trasporti del Pdl sen. Luigi Grillo; che hanno dibattuto i temi della relazione insieme al presidente di Federagenti e di Fercargo.
Infine un grazie ai prestigiosi partecipanti del Convegno. Cito per tutti l’ex ministro Pietro Lunardi, l’ex sottosegretario Giachino, il presidente dell’Enac Vito Riggio, il capogruppo Pdl al Senato della Commissione Trasporti senatore Gibino, l’amministratore delegato di Ntv Sciarrone, l’ing. Amedeo Fumero, il professor Borruso che insieme ai tanti operatori hanno conferito all’iniziativa la effettiva dimostrazione del coinvolgimento e di grande interesse ai temi e alle proposte sul futuro del settore del trasporto e della logistica.
Il trasporto e la logistica sono ben visibili all’interno del sistema confederale. Lo ha dimostrato in modo evidente il coinvolgimento del presidente Sangalli, e la dedizione dimostrata con la quale i dirigenti confederali hanno lavorato con particolare impegno alla riuscita del Convegno. La nostra confederazione – ha sottolineato il presidente Sangalli – è senza dubbio la casa delle imprese del mondo del trasporto e della logistica ed è per questo dato oggettivo che tutte le imprese facenti parte della filiera dei servizi di trasporto dovrebbero confluirvi.

L’INCONTRO CON IL MINISTRO LUPI

Come non avveniva da tempo, l’ultimo Ministro a voler incontrare la categoria all’inizio della Sua esperienza era stato negli anni duemila il Ministro Bersani, l’on.le Maurizio Lupi ha voluto in prima persona, presenti il vice ministro, i sottosegretari ed i suoi stretti collaboratori, conoscere da vicino i rappresentanti del settore per raccoglierne le esigenze.
Il Ministro aveva prima incontrato il mondo della committenza. Così si è potuto fornire allo stesso, in particolare sul delicato tema dei costi della sicurezza, la posizione della categoria. Ora il Ministro conosce le posizioni di entrambe le parti. Da parte nostra, lo abbiamo ripetuto anche nel convegno, occorre ripartire da un dato di fatto.
Esiste una legge che deve essere applicata. Da quella occorre partire per costruire, in quanto possibile, un consenso comune. Il principio è stato fatto proprio dal Ministro che addirittura lo ha voluto riprendere nell’intervento di chiusura del convegno.
Il Ministro ha anche annunciato che presto sarà ricostituito un tavolo di confronto attraverso il quale poter affrontare i vari temi del settore, riprendendo così le abitudini che hanno evitato nel passato il formarsi di momenti di tensione particolare.

BUONE NOTIZIE DELL’EUROPA SOSPESO L’AVVIO DEL CABOTAGGIO LIBERO

L’azione costante che gli uffici confederali operanti a Bruxelles hanno portato avanti, sta dando i primi significativi frutti. È di questi giorni la comunicazione del Commissario Kallas che ha reso pubblica l’intenzione di procedere al rinvio della liberalizzazione delle operazioni di cabotaggio. (Le dichiarazioni della portavoce del Commissario Europeo sono pubblicate sul sito).
Una decisione che ci soddisfa in quanto siamo certi del lavoro compiuto per ottenere il risultato per il quale molte preoccupazioni esistevano presso le imprese del settore.
Aprire alla libera concorrenza le operazioni di cabotaggio in momenti di difficoltà come gli attuali avrebbe significato dare un colpo mortale a molte delle nostre imprese.
Deve ora riprendere vigore l’iniziativa, per la verità fino ad oggi avviata in modo poco rilevante, dei controlli mirati come elemento atto a frenare forme di abusivismo, distorsioni della concorrenza ma in modo particolare per garantire maggior sicurezza sulle strade.
Sicurezza un tema che è sembrato fino ad oggi essere un grimaldello utilizzato per avversare forme di liberalizzazione esasperata e che per noi della Fai/Conftrasporto è invece sempre stato l’elemento sul quale abbiamo costruito le nostre scelte di politica dei trasporti.
Voglio ringraziare qui i gruppi parlamentari che si sono particolarmente impegnati nel lavoro teso a sostenere le nostre ragioni. Non dimentichiamo mai che l’apertura a 27 Paesi senza aver proceduto ad una omogeneizzazione è stata per le nostre imprese un disastro che pesa abbondantemente sulla competitività delle stesse. Attenzione l’apertura è sospesa e rinviata ma questo ci deve servire per predisporre una serie di iniziative che mettano le imprese nazionali nelle condizioni, quando verrà ripreso il processo di liberalizzazione, di poter reggere il confronto.
Spesso di fronte a questi traguardi importanti raggiunti grazie al lavoro di uomini delle associazioni, e voi sapete a chi in particolare tra le federazioni si è particolarmente impegnata (non sempre stare zitti è giusto allora! ) mi domando come possano esservi dubbi sull’utilità della rappresentanza. Non vorrei più sentire frasi come: ma a me cosa da la federazione?
Almeno il nostro gruppo dirigente reagisca nei confronti di un qualunquismo deleterio.

RINNOVO CCNL

Siamo entrati nella fase decisiva per il rinnovo del contratto. Le federazioni del trasporto hanno, in linea con le definizioni assunte, deciso di proporre una ipotesi di chiusura sulle questioni decisive per la possibilità del rinnovo contrattuale. Riunioni si sono tenute tra le parti e l’augurio non può altro che essere quello di raggiungere gli obiettivi prefissati.

I NOSTRI CINQUANT’ANNI

Superato il primo appuntamento con il convegno che ha visto la presentazione del documento sui trasporti e logistica elaborato in Confcommercio, tutta l’attenzione e gli sforzi organizzativi da oggi si riverseranno totalmente sulla preparazione della celebrazione della nostra festa celebrativa.
Altre adesioni sono nel frattempo pervenute. Il lavoro è certamente gravoso e complesso e proprio per questo vi chiedo di attenervi alle comunicazioni che verranno diffuse dalla segreteria.
Sono certo che il lavoro condotto con impegno lascerà tutti soddisfatti, anche se voglio ricordare che solo coloro che operano possono anche commettere degli errori. Sta a ciascuno di noi evitare di ingigantire le piccole e poche smagliature eventuali trasformandole in elementi negativi. Il metodo è uno solo da utilizzare. Occorre avere il rispetto delle persone e del lavoro di chi è impegnato per la riuscita della manifestazione e soprattutto donare la personale disponibilità.
Come saprete vi sarà anche in contemporanea lo svolgimento dell’assemblea generale per approvare le modifiche statutarie, già definite dal consiglio nazionale. Le procedure saranno quelle previste, e sempre applicate, dello Statuto alle quali ci si dovrà attenere.

ATTIVITA’ FEDERAZIONE

Nella giornata di sabato a Parma ho rappresentato, insieme al vice presidente Claudio Fraconti, la Federazione all’iniziativa promossa dal collega Lanzi che ha festeggiato i 58 anni di attività nel settore ed il potenziamento della attività dell’impresa; martedì e mercoledì le riunioni previste per il rinnovo del contratto; e nella giornata di giovedì l’incontro all’Albo sulla formazione.

Alla prossima.

Paolo Uggè

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...